Se sei un imprenditore sai perfettamente quanto il mercato odierno sia soggetto a continue oscillazioni e cambiamenti di rotta che rendono necessario saper affrontare al meglio i rischi insiti nella gestione finanziaria dell’azienda.

Per far ciò, è fondamentale ricevere adeguata Consulenza Finanziaria aziendaleavvalendosi anche di un proprio consulente finanziario in quanto persona adatta a poter gestire quest’aspetto.

Gestire il rapporto, sempre complesso, con le banche, è infatti un aspetto essenziale per far sì che un’attività possa crescere e prosperare nel tempo e il consulente finanziario costituisce allo scopo un supporto di fondamentale importanza.

Ecco perché non puoi farne a meno.

Chi è il Consulente finanziario indipendente (o autonomo)

Quella del consulente finanziario indipendente o autonomo è una figura professionale specifica che non va confusa con altre che, con molta approssimazione, potrebbero sembrare ad essa simili, ad esempio il broker.

Il compito del suddetto consulente, infatti, consiste essenzialmente nel consigliarti le soluzioni più vantaggiose in fatto di investimenti, previdenza, mutui e gestione finanziaria in generale.

Non è né un venditore né un intermediario, bensì una figura che lavora esclusivamente per i tuoi interessi, svincolato da banche ed assicurazioni, da cui, ovviamente, non percepisce alcun compenso.

In piena trasparenza e libertà, egli ti aiuta in tutte le tue scelte finanziarie ma soprattutto potrai usufruirne in maniera continuativa oppure per singolo progetto.

Poiché lavora a parcella, inoltre, il costo delle sue prestazioni si sa in anticipo, senza sorprese.

Va da sé che il consulente finanziario possiede un’ottima preparazione sia teorica che pratica.

A garanzia e tutela del cliente, esso, dopo aver sostenuto e superato un apposito esame di Stato sotto controllo della Consob, si iscrive all’Albo professionale della sua categoria.

Il conseguimento di Master e corsi di formazione, infine, accerta le sue competenze in materia.

Cosa fa il Consulente finanziario

Il consulente finanziario indipendente si occupa di tutti quegli aspetti che vanno ad incidere sulle risorse economiche dell’azienda.

Tra i suoi compiti principali si possono elencare:

  • verifica dei costi e condizioni applicate dagli istituti bancari sui conti correnti dell’azienda;
  • confronto delle proposte bancarie riguardo ai vari servizi offerti;
  • monitoraggio assiduo dei contratti di mutuo, leasing e finanziamenti a tutela dell’azienda;
  • studio ed analisi dei tassi d’interesse;
  • comunicazione con la Banca d’Italia;
  • perizie per qualsiasi tipo di contenzioso bancario;
  • ottimizzazione della gestione della liquidità a disposizione dell’azienda e della tesoreria;
  • gestione del trattamento di fine rapporto per i lavoratori dipendenti e di fine mandato per gli amministratori;
  • controllo della congruità, dei tassi e dei costi delle garanzie che le banche richiedono.

Il ruolo fondamentale di un consulente finanziario

Quanto finora detto è di per sé più che sufficiente a capire quanto sia vantaggioso per un imprenditore affidarsi ai servizi di un consulente finanziario indipendente o autonomo.

La gestione finanziaria di un’azienda, oggi più che mai, risulta essere complessa e, a volte, caotica, ma il consulente finanziario è la figura giusta per ottimizzarla e per renderla decisamente più lineare e chiara sotto ogni aspetto.

Inoltre, è indispensabile che essa sia monitorata nel tempo ed anche a questa mansione il consulente può ottemperare con la massima efficacia.

La maggior parte delle problematiche connesse alla gestione finanziaria aziendale possono trovare la soluzione ideale semplicemente rimettendole alla competenza del professionista più adatto allo scopo, ovvero il consulente finanziario.

Se la valorizzazione delle strategie di vendita della tua azienda assorbe tutto il tuo tempo, assumi un Consulente che possa occuparsi per intero delle attività finanziarie connesse alla tua impresa.

È il migliore investimento che tu possa fare per il tuo business e per far sì che esso si consolidi e diventi più competitivo che mai.

 

Categorie: Formazione

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *