Le lezioni private di Docety sono la mia nuova passione

La lezione uno ad uno è una delle poche cose nella vita che consiglio con tutto il cuore.

Avevo seguito diversi corsi online, preso attestati, fatto ricerche su Google e letto libri.

Eppure quando mi trovavo davanti all’argomento, anche se avevo studiato, l’unico a fare scena muta ero sempre io. Era come se mi mancava quel qualcosa che mi dava la sicurezza per poter rispondere, per potermi buttare davvero nel mio settore.

Perché leggere un libro non ti dà la possibilità di interagire con chi l’ha scritto e se hai una domanda la devi cercare su internet sperando di trovare una risposta almeno attinente a quello che si è cercato. Corsi già pronti?

Ne ho frequentati a dozzine, tutti uguali, tutti con promesse da venditori di ghiaccio agli Eschimesi ed alla fine mi ritrovavo ad andare avanti nei capitoli, a mettere spunte per avere l’ennesimo attestato, l’ennesimo pezzo di carta che non mi avrebbe fatto comunque parlare davanti agli altri.

So perfettamente come si crea un sito WordPress, ma ogni volta rimanevo bloccato in procedure e numeri per me incomprensibili.
Quindi riprendevo il libro, riprendevo il corso e rimanevo impantanato per l’ennesima volta. Poi finalmente la svolta.

Ho scoperto questa piattaforma mentre cercavo l’ennesimo corso. Ho visto che su Docety c’era la possibilità di seguire una lezione privata con il docente. Non avevo ben capito subito di cosa si parlava. Che cos’è una lezione privata? Ho cercato il coach che mi interessava ed ho visto il calendario con i giorni disponibili. Ho prenotato il giorno, l’ora e quello che volevo sapere.

Ora potevo pagare con una semplice carta prepagata oppure comprare dei crediti e tenerli disponibili per altre lezioni: ma non ero sicuro del risultato ed ho preferito prendere solo quella lezione. Un click dopo avevo la mia lezione prenotata per il giorno dopo alle 11:00. 

L’idea dell’aula virtuale mi ha un po’ insospettito. Com’era quest’aula?
Si poteva parlare o era l’ennesimo format pronto? Entro in aula in perfetto orario ed il professore era già lì che mi aspettava.

Prima di far iniziare il tutto ho dato uno sguardo veloce: chat, documenti condivisi, potevo mettere in pausa, chiudere la telefonata, ascoltare il coach e parlare. Per iniziare ho premuto solo il tasto ‘Chiedi la parola’.

Il video è partito ed ho preso appunti, fatto domande e concentrato la lezione proprio sull’argomento che mi interessava. Una lezione ricca, dove ho potuto fare gli esercizi, dove ho toccato con mano i miei limiti! Il professore ha capito subito come riprendermi da quel momento di stallo: avere la possibilità di poter parlare con un luminare del settore, di vederlo in faccia ha un valore di apprendimento che non si può spiegare. 

Con una sola lezione individuale di Docety quel senso di ‘prefabbricato’ ed incartato che hanno i corsi che si possono trovare in internet viene spazzato via.

Forse è il loro fiore all’occhiello, di sicuro è la mia nuova passione. 

Ho imparato più in una lezione privata di un’ora con Docety e non i mille corsi che avevo fatto girando su internet. Ah comunque oggi sono passato ai crediti per due motivi: 1) sono comodi, li compri una volta e sai quanti ne hai, quanto spendi e quanti ne restano in tempo reale; 2) sono più convenienti perché le lezioni con i crediti costano un pochino di meno.

Ed oggi io mi aggiorno di continuo con le lezioni private, mio grande amore, con videocorsi da poter vedere anche quando sono in giro con lo smartphone e ho fatto anche qualche seminario.

Tutto è eccellente, si vede che hanno puntato tutto sulla qualità ed era davvero l’ora di fare pulizia di questi corsi sciacqui che ci sono in giro.

Andrea (Ancona)

Categorie: Formazione

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *