Personale ATA

Il personale ATA (personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario), nel mondo della scuola, rappresenta quella categoria di lavoratori che assume una grande importanza all’interno dell’istituto e che spesso viene leggermente sottovalutato.
Ecco in cosa consiste questo gruppo di lavoratori e cosa occorre per entrare a far parte di questa categoria.

Il personale ATA: chi è?

Segretario, bidelli, tecnici, cuochi, coordinatori: sono queste alcune delle figure che rientrano nella schiera di figure che vanno a caratterizzare il personale ATA, ovvero quello Amministrativo, Tecnico e Ausiliaria.
Negli istituti scolastici, infatti, non vi sono solo ed esclusivamente insegnanti, il preside e gli alunni: il personale ATA permette di chiudere il gruppo di figure che fanno parte della scuola e che svolgono una vasta serie di mansioni che permettono alla stessa di poter essere operativa al cento per cento.
Si tratta quindi di una parte fondamentale dello stesso istituto visto che, senza di essa, la scuola avrebbe delle grosse difficoltà nell’essere gestita e potrebbe, di conseguenza, andare incontro a delle situazioni che sono effettivamente disastrose per la stessa.
Si parla quindi di un personale efficiente che riesce a rendere un istituto professionale al massimo ed in grado di essere operativo al 100% senza alcuna tipologia di problematiche varie.
Resta ora da capire quali sono le mansioni che devono svolgere le diverse figure del personale ATA e quali sono i requisiti per entrare a far parte di questo gruppo di lavoratori.

Alcune delle figure del personale ATA

Come prima figura vi è quella del bidello, ovvero di colui che ha il compito di mantenere l’istituto pulito, di divulgare le informazioni scolastiche mediante circolari ed ovviamente di comunicare coi docenti ed alunni scolastici nel caso in cui vi siano comunicazioni private urgenti.
L’assistente Amministrativo, conosciuto con la dicitura AA, si occupa invece della gestione delle informazioni scolastiche, della contabilità e di altri aspetti che riguardano appunto il controllo della scuola in ogni suo aspetto.
Cuoco, infermieri ed altre figure simili appartengono invece ai convitti o educandati, ovvero particolari scuole dove queste figure risultano essere essenziali per la gestione e sicurezza di alcuni aspetti della scuola.
Inoltre l’assistente tecnico, che può essere informatico o di altri rami, opera in tutti gli istituti superiori in base alla sua qualifica mentre il tecnico agrario è una figura che opera solo in quella tipologia di istituto stesso.
Si tratta quindi di diverse figure che, per poter essere rivestite, richiedono dei particolari tipi di caratteristiche grazie ai quali si potrà avere una professione che risulta essere costante negli anni e ben precisa.

I requisiti per diventare personale ATA

Come facilmente intuibile per ogni tipo di figura sono richiesti dei requisiti ben precisi: il collaboratore scolastico deve essere in possesso di un diploma di scuola superiore o qualifica che abbia lo stesso valore.
Pertanto una persona con diploma in ragioneria potrà inviare la domanda per entrare nella graduatoria del personale ATA e lo stesso vale per chi si diploma nella scuola alberghiera oppure industriale o scientifico.
L’assistente agrario dovrà essere invece dotato di titolo di studio di operatore turistico agrario mentre il tecnico scolastico deve possedere un titolo di studio che gli consenta di accedere a determinati laboratori.
Ad esempio un tecnico informatico deve avere un titolo di studio che riguardi appunto l’aspetto dei computer mentre per operare in un laboratorio dove sono presenti sostanze chimiche, occorre che il tecnico abbia un titolo di studio che gli permetta di operare in quel settore senza mettere a repentaglio la sua sicurezza e quella delle altre persone.
Il cuoco e l’infermiere, altre figure del personale ATA, devono avere un titolo di studio rispettivamente appartenente al settore alberghiero ed a quello infermieristico e lo stesso vale per il guardarobiere.
Se invece si punta a rivestire un ruolo come Direttore dei Servizi Generali ed Amministrativi, sarà necessario avere un titolo di studio in economia e commercio, giurisprudenza o altre lauree dal valore simile ottenute però col vecchio ordinamento scolastico.
Per diventare personale ATA sarà poi necessario scaricare e compilare la domanda dal sito MIUR e selezionare il ruolo in base alle proprie competenze.
In questo modo si entrerà nella graduatoria per far parte del personale ATA.

Se sei della provincia di Lecce e sei interessato alle graduatorie, movimenti, assegnazioni e convocazioni ATA, puoi ricevere tutte le informazioni visitando il sito: USP Lecce.